Per ricevere la Newsletter

iscriviti qui


Ricevi HTML?

Sociale

Concorso Ripam, nota di Damascelli (FI)

By Galileoh getyourpaydaytoday.co.uk

All’interrogazione a firma del consigliere Domenico Damascelli (FI) in merito al “Concorso RIPAM Puglia - attuazione mozione approvata il 28.07.2016 - avvisi pubblici per CO.CO.CO. e short list”, ha risposto l’assessore al personale Antonio Nunziante.
Damascelli nella sua interrogazione chiedeva come la Regione Puglia volesse dare attuazione alla mozione RIPAM approvata il 28 luglio 2016 dal Consiglio regionale.
La risposta scritta emessa dal vicepresidente della Giunta regionale, assessore alle risorse umane, in merito a questa mozione, è stata considerata dal consigliere Damascelli del tutto “irrispettosa di una volontà espressa dal Consiglio regionale, in quanto l’assessore risponde dicendo che le nuove assunzioni del personale precario (per es. Co.co.co
) non sono in capo alla sezione personale, ma sono state disposte e gestite direttamente da altre sezioni dell'Ente, che vogliono reclutare figure professionali”.
“Noi vogliamo – ha ribadito Damascelli - che si proceda con l’assunzione dei vincitori al più presto possibile e che si proceda anche con lo scorrimento della graduatoria e successivamente anche con la stabilizzazione”.
Il consigliere Damascelli ha lamentato anche il fatto che l’assessore non ha risposto “al quesito relativo ai 350 titolari di contratto a tempo determinato, inserito nell’elenco approvato con determinazione n. 349 del 2015, per capire quali tra questi contratti a termine in vigore posseggano i requisiti”.
“Quello che noi abbiamo sempre detto – ha concluso Damascelli - è che bisogna subito procedere all’assunzione di tutti coloro che hanno vinto un concorso, allo scorrimento della graduatoria, così come prevedono le normative vigenti nazionali, e successivamente, qualora vi siano i criteri giusti, qualora vi siano le possibilità, si potrà prevedere anche l’assunzione e la stabilizzazione di coloro che hanno un contratto a tempo determinato e in presenza dei suddetti requisiti”.
“Si tratta di un argomento importante che abbiamo seguito tutti insieme, anche al di là delle posizioni di maggioranza o di minoranza, e che vogliamo sia portato a compimento, a tutela dei princìpi della meritocrazia.
Continueremo ad essere attenti e vigili affinché si possa finalmente consentire l’assunzione di chi ha superato pubblici concorsi (vincitori e idonei), secondo quanto stabilito dalla Costituzione italiana”.
Designed by Dionix & Angelo Acquaviva