Per ricevere la Newsletter

iscriviti qui


Ricevi HTML?

Domenico Damascelli

Cavalcavia e crolli, Marmo e Damascelli (FI): “Parola d’ordine, prevenzione, Il Governo regionale si attrezzi”

By Galileoh getyourpaydaytoday.co.uk


Probabilmente sedotti dalla logica delle Grandi Opere, abbiamo perso di vista una prospettiva essenziale che è quella per cui occorre innanzitutto conservare bene quello che già abbiamo.
E la Puglia, così come il resto del Paese, non può ignorare che ponti, strade e cavalcavia invecchiano e devono essere messi al riparo dall'usura del tempo.
E' evidente che esiste un problema complessivo di organizzazione e gestione della manutenzione della rete viaria, ma va respinta senza remore la tesi del ministro Del Rio che prova ad attribuire le carenze e le responsabilità dei mancati interventi manutentivi al federalismo stradale ed alla frammentazione delle competenze.
Perché se è vero che con il decentramento amministrativo Anas ha perso – in favore di regioni e province - più della metà dei 45 mila chilometri precedentemente gestiti, è assolutamente pretestuoso cercare di addossare a tali Enti intermedi tutte le inefficienze, in termini organizzativi e gestionali, che ne sono derivate.
Qualcuno ricordi al ministro Del Rio – famigerato autore di una riforma degli enti locali abortita per mano del referendum – che il federalismo stradale, cosi come qualsiasi genere di federalismo, si realizza compiutamente attraverso il trasferimento non solo delle competenze e delle funzioni ma, soprattutto, dei fondi necessari allo scopo.
Altrimenti -concludono- rimane un federalismo farlocco, buono solo a sostenere la tesi dell'accentramento amministrativo."

Designed by Dionix & Angelo Acquaviva