Per ricevere la Newsletter

iscriviti qui


Ricevi HTML?

Agricoltura

Xylella, Damascelli, Franzoso e Marmo (FI):“Piano Silletti andava applicato, ora si agevoli riconversione attività”

By Galileoh getyourpaydaytoday.co.uk

"Il tempo è galantuomo.
Da Vendola ad Emiliano, si è rincorso il populismo spicciolo senza assumere un atteggiamento di responsabilità, che avrebbe imposto di far riferimento alla comunità scientifica –e non a qualche sostenitore di teorie strampalate e destituite di fondamento- per affrontare una vera e propria calamità come la Xylella.
Mentre il batterio continua a divorare gli uliveti, spingendosi fino al Sud Barese, dopo aver raso al suolo la provincia di Lecce e non risparmiando Brindisi e Taranto, abbiamo conferma della bontà del Piano Silletti".
Così i consiglieri regionali di Forza Italia Domenico Damascelli, Francesca Franzoso e Nino Marmo.
"Se da allora –aggiunge- la Regione avesse fatto il suo dovere, ovvero applicare il Piano del commissario straordinario, oggi probabilmente non ci troveremmo dinanzi ad una emergenza senza precedenti.
Ci aspetteremo, dunque, di apprendere dalla Giunta Emiliano un piano attuale per il contenimento del vettore nelle zone sane.
Ma nulla si muove e chiediamo l'avvio di una ricerca scientifica seria per acquisire dati certi sulla notizia di una certa resistenza al batterio della Xylella della varietà "coratina". Non meno importante è la porta chiusa in faccia agli agricoltori che vorrebbero riconvertire le loro attività, dopo aver patito i danni del batterio, tra l'assenza di un piano regionale ad hoc e leggi miopi come quella promossa da Sergio Blasi.
Le responsabilità sono tutte della Regione –concludono- e di chi ha messo sotto pressione i ricercatori, anziché consentirgli di lavorare serenamente per il bene della comunità agricola pugliese".

Designed by Dionix & Angelo Acquaviva